Miscelazione 3 liquidi - PLC SIEMENS S7 1200, S7 1500, S7 200 di G. PIRRAGLIA

Vai ai contenuti

Miscelazione 3 liquidi

Estratto dal libro “IL PLC – Progettazione Grafcet e Ladder” dell’Ing. Giovanni PIRRAGLIA

F.2.3 MISCELAZIONE DI TRE LIQUIDI (DUE SOLUZIONI). (soluzione ladder)
Il progetto viene sviluppato con due soluzioni: una con i galleggianti e l’altra con il contatore volumetrico, al fine di mostrare come non esista mai un’unica soluzione progettuale ma diverse combinazioni che producono lo stesso risultato finale. Vediamo prima la soluzione con i galleggianti.

Prima soluzione
-La condizione iniziale di impianto fermo viene segnata dalla lampada verde HL1. Premendo il pulsante di start con il galleggiante SF0 chiuso si attiva la pompa M1, che preleva il liquido dal serbatoio 1, contemporaneamente l’avvio del miscelatore M4; una lampada rossa HL2 segnala il funzionamento automatico dell’impianto.
Quando il liquido raggiunge il galleggiante SF1 la pompa M1 si ferma e si attiva la pompa M2. Quando viene attivato il galleggiante SF2 si ferma M2 e si attiva la pompa M3. Alla chiusura del galleggiante SF3 il motore M4 rimane in funzione, la lampada rossa viene sostituita dalla lampada gialla lampeggiante HL3 e il motore M3 si spegne.
A questo punto attraverso il pulsante di reset l’operatore riporta l’impianto nella fase iniziale, prelevando la miscela. La pressione del pulsante di emergenza arresta l’impianto in qualsiasi momento
.
schema tecnologico

FC0 = I0.0 - GALLEGGIANTE SF0
FC1 = I0.2  - GALLEGGIANTE SF1
FC2 = I0.1  - GALLEGGIANTE SF2
FC3 = I0.3  - GALLEGGIANTE SF3
S1 = I0.4  - START
S3 = I0.5  - RESET
S2 = I0.6  - EMERGENZA (NC)
HL1 = Q0.5 - LAMPADA IMPIANTO FERMO (GR)
HL2 = Q0.6 - LAMPADA IMPIANTO IN FUNZIONE (RD)
HL3 = Q0.7 - LAMPADA (LAMPEGGIO) PROC. TERMINATO (YL)
M1 = Q0.1  - POMPA 1
M2 = Q0.2  - POMPA2
M3 = Q0.3 - POMPA3
M4 = Q0.4 - MOTORE MISCELATORE

I 3 galleggianti I0.1, I0.2, I0.3 determinano le transizioni, ovvero il riempimento del liquido fino al livello stabilito.
L’avvio è dato dal pulsante di START (I0.0) e dal galleggiante I0.0
Le fasi sono:
-FASE_0 (INIZIALE): tutto fermo (S0.0)
-FASE_1: invio primo liquido (S0.1)
-FASE_2: invio secondo liquido (S0.2)
-FASE_3: invio terzo liquido (S0.3)
-FASE_4: solo miscelazione con lampeggiante (S0.4)



Seconda soluzione - Se il controllo dei liquidi viene affidato al contatore volumetrico presente nel sistema, allora  è necessario inserire nel LADDER un  contatore C0 che, incrementando le quantità, determina l’avvio in sequenza del pompaggio dei liquidi.
Le quantità sono stabilite in 60, 40 e 70 giri del contatore volumetrico che è collegato all’ingresso I0.2 del PLC.

Poiché il contatore incrementa il conteggio è necessario sommare i valori precedentemente stabiliti e fissare le condizioni sulle rispettive transizioni nel grafcet a "60", "100" e "170".
Poiché C0 è attivo durante le fasi in cui si effettua il conteggio, viene inserito nel grafcet in figura.
Al termine del pompaggio dei tre liquidi (FASE 4) viene aggiunta una pausa di 5" (temporizzatore TON) che determina il passaggio alla FASE 5  con lampeggiante acceso.
La pressione del pulsante S3 riporta il sistema alla FASE iniziale.
I nuovi elementi introdotti per la seconda soluzione sono:


Cn =   C0 - CONTATORE
CL =   I0.7 - SENSORE DI GIRI
Ton = T37 - TEMPORIZZATORE da 100 ms


L’inserimento di C0 tra le azioni evidenzia che il contatore è attivo solo durante le fasi S0.1, S0.2 e S0.3.
Utilizzando la tecnica batch nel modulo dei COMANDI inseriamo sull’ingresso del contatore, in serie alla variabile di conteggio, i merker di passo delle fasi che attivano il conteggio, al fine di rendere uniforme la realizzazione del ladder per le variabili relative alle azioni.


(*) lo schema ladder viene proposto nel testo -  contatta l'autore

(*) se sei un docente registrato dopo il 7 febbraio 2013 vai alla  soluzione



Torna ai contenuti